Chi ha la mia formazione avrà pianto la scomparsa di Lonny Wood aka Phase II, il giorno di Santa Lucia.

Aver vissuto la vecchia scuola, e averlo fatto con consapevolezza – che in quei Golden Nineties significava studiare, sui libri, sulle parole dei rapper, sugli insegnamenti di chi mi ha preceduto – ci ha fatto riconoscere Phase II come una leggenda già in vita. Ho conosciuto il writing in giovane età e, a cavallo tra i millenni, ho ascoltato Phase II sui dischi di Neffa, Chief (from da old past to the new), Gente guasta, Neo Ex. Lo abbiamo ammirato poi sulle pareti, anche italiane, con il suo incredibile wildstyle, stile che ha la sua paternità. Abbiamo imparato che il Bubble style lo inventò lui quando non ero ancora nato io. Delle frecce che dire, che le abbiamo usate tutti e chissà in quanti si sono domandati chi le avesse inserite, nelle lettere sui treni. Oggi che ci sono anche corsi di writing, qua e là, spero venga tributato il giusto riconoscimento a Phase II, alla sua eredità e all’enorme contributo dato a questa cultura.

phase II

Phase II, 1973

Mi aspetto valanghe di vernice con ded. 2 Phase.

Yo. Rest in paint.

Copyleft (L) Bella Scrittura 2020.
All rights reversed; by-nc-nd 3.0. Condividi con consapevolezza.