La settimana Unesco a Fabriano ha attraversato una città tirata a lucido per l’occasione e abbellita di fiori e bandiere e atmosfere medievali per il palio di San Giovanni, fortunosamente e fortunatamente coinciso con la Conferenza annuale delle Città Creative del 10-15 giugno 2019.
Il meeting Unesco ha portato in città centinaia di delegati da tutto il mondo, personalità e artisti di calibro internazionale, il presidente Mattarella e Romano Prodi, Enrico Letta e Massimo Cacciari, tra gli altri, e decine di eventi di ampio respiro hanno richiamato migliaia di partecipanti dai quattro punti cardinali.

I padiglioni hanno raccontato belle storie e gli artigiani locali hanno avuto un’opportunità unica per dimostrare a un pubblico vastissimo le loro qualità, così come Fabriano ha beneficiato di una vetrina importante e irripetibile per valorizzare le sue eccellenze agli occhi del mondo. Un’occasione che da oggi si dovrà capitalizzare, questo lo sappiamo tutti, altrimenti non sarà servito a nulla avere i riflettori accesi addosso per questa bellissima calda intensa settimana.

Da parte nostra, abbiamo rinfrescato la traduzione inglese dei termini tecnici e raccontato a delegati Unesco africani, asiatici, statunitensi, americani ed europei la storia della carta e il patrimonio che Fabriano custodisce e rappresenta per la civiltà occidentale. Abbiamo proposto prodotti in carta fatta a mano, rilegature di alta qualità – una finita in mano perfino al Presidente della Repubblica -, stampe pregiate su carta a mano 100% cotone e, ovviamente, eseguito scritture storiche su carta handmade con inchiostri naturali. Arabi e orientali adorano i caratteri latini almeno quanto noi apprezziamo i loro, ho scoperto.

Ho anche incontrato e reincontrato nuovi e vecchi amici, conosciuto belle realtà con le quali spero di tirar su qualcosa di buono e seminato opportunità. Poi, al netto delle competenze e delle botte di c***, se son rose fioriranno. Importante, oggi, è stato esserci.
Attorno a noi un contesto che in una sola settimana ho fatto fatica a godermi in pieno, tanto era articolato, meritevole dell’unanime apprezzamento che ha ricevuto. Alle istituzioni, all’organizzazione, ai lavoratori e ai partecipanti i migliori complimenti. Adesso non riaddormentiamoci però.

* * *

Una piccola guida alla settimana Unesco per addetti ai lavori

11 giugno 2019 – L’UNESCO ha aperto la Conferenza Annuale del Network delle Città Creative a Fabriano. Questa è una settimana importante e particolare per la città della carta.
Dopo tanta attesa e una preparazione durata anni è iniziata la settimana del XIII Annual Meeting UNESCO delle Città Creative. Per Fabriano circolano e lavorano delegati internazionali provenienti da tutto il mondo, si respira un’aria di creatività e sviluppo inedita e c’è un movimento di gente e idee che non è frequente incontrare né in zona né in Italia.

Il programma della settimana UNESCO è vastissimo, tra appuntamenti e sessioni di lavori, conferenze ed interventi istituzionali (domani, il 12 giugno, arriva anche Mattarella), musica e spettacoli, eventi ed esposizioni, incontri e visioni. Una decina i padiglioni allestiti per sviluppare concetti di arte, artigianato, letteratura, cinema, musica, gastronomia e design. Diverse le esposizioni di artisti e artigiani; importantissima quella della Madonna Benois di Leonardo da Vinci, giunta dall’Ermitage alla Pinacoteca Molajoli di Fabriano per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo e aperta per tutto il mese. Sul sito ufficiale della Conferenza il programma dettagliato da studiarsi per pianificare un salto a Fabriano prima della conclusione dei lavori.

Per gli amanti della scrittura, della calligrafia, della carta, dell’artigianato, della legatoria o della stampa o di tutto ciò che gira attorno al mondo della produzione artigianale di carta fatta a mano, vi lascio qualche consiglio per non perdersi tra padiglioni ed eventi e godersi quello che ci piace di più. Una guida per forza di cose incompleta, ma utile per chi condivide le mie passioni e ottimizzare una visita a Fabriano, meta imperdibile questa settimana.

Settimana UNESCO, un tour tra carta, scrittura e artigianato

In largo Bartolo da Sassoferrato, nella piazza principale di Fabriano (quella con la fontana Sturinalto ed il palco gigante, per capirsi), alla sinistra dell’arco del Palazzo del Podestà trovate un piccolo e delizioso allestimento di tre artigiani fabrianesi, un cartaio, uno stampatore e un rilegatore: Matteo Grimaccia realizza carta a mano in una riproduzione di gualchiera medievale, Mauro Monachesi propone stampe antiche di qualità su carta fatta a mano e Emiliano Scattolini rilega e lavora carta e cuoio con tecniche artistiche antiche e moderne. Giovedì e venerdì 13 e 14 giugno trascorrerò anche io qualche ora affacciato sulla piazza di Fabriano, con questi tre artigiani, a scrivere a mano in bella grafia su carta a mano fabrianese. Passate per un saluto, se siete da queste parti.

A pochi metri dalla fontana sturinalto, salendo verso la mostra della Madonna Benois, di fronte alla Pinacoteca Molajoli trovate Malleus. Un nome che non ha bisogno di presentazioni, la sua bottega amanuense è nota in tutta Europa e lui – fabrianese – non poteva mancare in una settimana come questa. Nella bottega che lo ospita per tutto il mese troverete alcune opere esposte, qualche strumento di scrittura, il libro Scriptorium. Calma la tua mente con l’arte della calligrafia edito da Mondadori e, ovviamente, Malleus che vi racconterà del suo castello e del suo lavoro.

Continuando verso il Museo della Carta e della Filigrana, passerete di fronte all’oratorio del Gonfalone con una particolare esposizione di quaderni vintage, all’infiorata nella chiesa più bella della città – San Benedetto – e alle creazioni artistiche in carta di Mariapia Zepponi. Se l’osteria di Porta del Piano vi lascerà passare indenni ragfiungerete il famoso complesso museale dove potrete trovare Mastro Federico Salvatori intento a dimostrare come si faceva – e si fa ancora oggi – la carta a mano all’interno della gualchiera medievale del Museo. Vedrete in funzione la pila a magli multipli e, se vorrete sporcarvi le mani di cotone, potrete immergere la forma nel tino e tirare su il vostro foglio. Non ci fosse mastro Federico – impegnato anche nell’organizzazione del Palio di San Giovanni Battista, sentitissima manifestazione che movimenta Fabriano in concomitanza con la settimana UNESCO – ci saranno comunque i ragazzi del mastro cartaio Luigi Mecella a farvi sperimentare questa esperienza.

Appena fuori le mura, la Fondazione Fedrigoni Fabriano e la cartiera Fabriano presentano Fabriano Paper Pavilion – A Wonderful Journey. Un padiglione interamente dedicato alla carta nel Complesso Storico delle Cartiere Miliani Fabriano. Sono straordinariamente aperte al pubblico le porte del Complesso Storico delle Cartiere Miliani Fabriano, dietro le quali sono custodite 1.500 filigrane, 1.200 fotografie storiche e una biblioteca di oltre 3.000 volumi fino ai 10.000 pezzi tra strumenti e macchinari per la fabbricazione della carta fatta a mano. Un patrimonio straordinario, testimonianza unica della cultura cartaria della città e degli oltre 750 anni di tradizione. Prenotazione obbligatoria.

Al padiglione del Design e della Musica sito al Complesso delle Conce, lungo il fiume Giano, per tutta la durata dell’evento UNESCO sarà possibile vedere all’opera il team di esperti di Carifac’arte nella Cartiera Aperta: verranno effettuate dimostrazioni, con le relative spiegazioni, delle fasi di realizzazione della carta a mano e della carta filigranata.
E proprio dove inizia il centro storico, in via Gioberti, l’expo di Canapa Cruda, lavori realizzati dall’artista Melania Tozzi, che dal 2015 produce solo carta in fibra di canapa di provenienza italiana.

fabriano conferenza unesco

Ovviamente questo elenco non può che essere parziale, le iniziative sono talmente tante che, sicuramente, alla ricerca dell’esperienza che appaghi le vostre passioni, finirete per perdervi in un’atmosfera che vi farà scoprire che molte di queste realtà hanno più punti in comune di quanto non pensiate.

Copyleft (L) Bella Scrittura 2019.
All rights reversed; by-nc-nd 3.0. Condividi con consapevolezza.