Carta fatta a mano e Fabriano sono un binomio indissolubile almeno dal XIII secolo. Da quando Fabriano è diventata la mia patria adottiva, qualche anno fa, ho scoperto e toccato con mano da una parte l’universo che gira intorno alla carta a mano, dall’altra, allargando lo sguardo, quanto la carta fatta a mano in Fabriano fosse incredibilmente sconosciuta al resto del mondo.

Capiamoci, ovunque nel globo io abbia poggiato piede ho trovato gli album Fabriano nelle cartolerie (e gli elettrodomestici Indesit nelle case, veri ambasciatori di Fabriano, una volta, più della carta; oggi, ahimè, battenti bandiera a stelle e strisce). Ma il brand Fabriano non significa carta a mano. Il gruppo Fedrigoni, proprietario del brand Fabriano, è stato acquisito da un fondo di investimenti statunitense e se già prima, a mano, era rimasta poca carta ancora realizzata, oggi questa lavorazione all’interno delle cartiere fabrianesi si sta estinguendo.

Fabriano e la carta a mano

A Fabriano si realizza ancora, nonostante tutto, in determinati ambienti sconosciuti ai più, la carta a mano. Come nel Medioevo, quando questa era la Silicon Valley d’Italia. Non sono molti i mastri cartai in grado di produrre ancora questi fogli, si contano sulle dita di una mano e ognuno di questi lamenta l’assenza di un seguito malgrado da ogni parte del mondo sia forte la richiesta di imparare a fare carta artistica a mano.

Sono entrato in contatto con queste realtà con non poca fatica. Come ogni marchigiano che si rispetti, il mastro cartaio è umile e schivo, nei secoli più orientato a conservare che a diffondere. Ho subito pensato a un progetto che aggregasse i produttori di carta a mano e promuovesse questa tradizione, maledetto sia il marketing dal quale provengo. Questo prodotto, la carta realizzata a mano in maniera artigianale, è l’ambasciatore di una cultura millenaria che è la cultura dell’Occidente, e supporto principe per quello che è il mondo della calligrafia. Eppure né l’Occidente né la calligrafia ne sanno abbastanza, di questa carta fatta a mano in Fabriano. Non ci sarebbe stata scrittura senza carta, né stampa; o meglio, non ci sarebbe stata la diffusione massiva che la cultura occidentale ha conosciuto tramite lo scritto, dal Quattrocento in avanti, senza un materiale che la veicolasse tanto bene quanto la carta.

Un marketplace per la carta artigianale

Dopo vari tentativi andati a vuoto, ricognizioni senza successo, acquisto di nomi a dominio che grossi gruppi industriali hanno immediatamente rivendicato e con i loro potenti studi legali mi hanno più o meno gentilmente requisito, schiarite le idee ho cercato di mettere nero su bianco questo progetto. Quindi dargli una forma in base a quello che so fare io, che nasco webdesigner e cresco web marketing specialist; professionalmente parlando, almeno.

Ecco che è nato il sito cartafattaamano.com. Oggi, ancora ben lontani dal poter definire quello di Carta fatta a mano in Fabriano un servizio pronto per l’uso, sono riuscito con tutte le lentezze del caso a pubblicare una versione beta. Stiamo lavorando affinché questo website diventi un giorno un marketplace per questo prodotto, la carta a mano, realizzata artigianalmente a Fabriano, che chiunque prova non riesce più ad abbandonare.

Il sito cartafattaamano.com, superati i test della fase alfa e più o meno ottimizzato per garantire una user experience dignitosa, fa il suo primo passo sottovoce nei meandri del web. Obiettivi per conquistare la versione definitiva, per presentare e promuovere online un prodotto artigianale di qualità, sono testare la reazione del pubblico ed utilizzare i primi utenti come tester, per raccogliere informazioni utili, reazioni sui comportamenti ed osservazioni su come migliorare questo servizio.
Parliamo della fase embrionale di quello che diventerà un e-commerce, dove ho cercato di raccogliere i migliori prodotti e le più interessanti esperienze di artigiani del territorio fabrianese, mastri cartai, legatori, filigranisti, produttori di carta fatta a mano e accessori e strumenti per ottenere il massimo dalla carta artigianale.

Cartai, legatori, artigiani e produttori di carta a mano in un unico sito web

Tra i primi che hanno aderito a questo progetto, i miei partner Luigi Mecella e i ragazzi della Cartiera Manualis. Accanto a loro, un’istituzione nella rievocazione storica della carta fatta a mano come Mastro Federico Salvatori, un artista della rilegatura come Emiliano Scattolini, e altri produttori sono in arrivo. Poi ci sono anche i miei inchiostri, ovviamente.

A costruire un contesto al lavoro di questi artigiani, qualche novità sul mondo della carta a mano, delle sezioni che raccontano la storia della carta che è la storia di Fabriano e dell’Occidente, prove tecniche di trasmissione di quella che sarà un’esperienza di carrello elettronico, ma nel frattempo la possibilità di chiedere informazioni direttamente all’artigiano produttore per ogni prodotto. Appena sarà il momento, alla richiesta di informazioni si sostituirà il pulsante Aggiungi al carrello ovviamente. Poi aggiungeremo belle foto, descrizioni accurate, customizzazioni del prodotto è tutto ciò che ancora manca per avere un ecommerce al passo coi tempi. E per dare alla carta fatta a mano in Fabriano la giusta vetrina sul mondo.

Carta Fatta a Mano – VAI AL SITO

Copyleft (L) Bella Scrittura 2019.
All rights reversed; by-nc-nd 3.0. Condividi con consapevolezza.